esclusiva

Pasinato frena: "Dybala che va a fare all'Inter? Terrei Dzeko come vice-Lukaku"

ESCLUSIVA - Pasinato frena: "Dybala che va a fare all'Inter? Terrei Dzeko come vice-Lukaku"TUTTOmercatoWEB.com
giovedì 7 luglio 2022, 21:04Esclusive
di Daniele Najjar

Via alla nuova stagione: ieri l'Inter si è ritrovata per l'inizio ufficiale del ritiro 2022. E già in partenza i volti nuovi sono molti, in un'estate rovente per il mercato nerazzurro, che ancora non ha finito di regalare colpi di scena, viste le insistenti voci sui vari Bremer, Milenkovic e Dybala

Ne abbiamo parlato in esclusiva con l'ex nerazzurro Giancarlo Pasinato. 

Giancarlo, il ritorno di Lukaku ti ha sorpreso?

"Sì, decisamente sono rimasto molto sorpreso, se non altro per quelli che erano stati i costi soltanto un anno fa. Lukaku avrà sicuramente una grande fame per rifarsi, visto che al Chelsea era praticamente morto. Sono certo che i gol li farà, è un grandissimo colpo per questa Inter che potrà puntare con forza alla seconda stella". 

E' quel che mancava all'attacco dell'Inter?

"Mah, l'anno scorso non credo che sia mancato lui soltanto. Sicuramente era stato molto importante per la vittoria dello scudetto, ma non è che siano mancati i gol, che sono arrivati in tanti altri modi. Più che altro, dopo il derby di ritorno c'è stato un inspiegabile crollo, nel quale sicuramente Inzaghi ha avuto grandi responsabilità. E lì, pure se ci fosse stato Lukaku sarebbe cambiato poco secondo me. Poi certo, meglio averlo ed in quelle situazioni, che magari qualche gol in più arriva".

Dybala attende spazio in rosa per arrivare.

"Dybala farà la differenza ovunque andrà, questo è certo. Soprattutto se dovesse ritrovare condizione e minuti. Ma mi chiedo: all'Inter che ci viene a fare? Con Lukaku e Lautaro Martinez partirebbe indietro nelle gerarchie e lì dopo si rischia di creare problemi, a meno di farli giocare assieme. Dovrebbero sapere tutti e tre che potrebbero avere molta concorrenza e finire in panchina qualche partita".

Non vedi possibile la convivenza alternandoli, visto che l'Inter lotterà su tre fronti?

"Sicuramente si può fare, soprattutto se Inzaghi dovesse sperimentare nuove soluzioni. Ma sono tre giocatori di spessore, in ogni caso almeno uno dei tre finirebbe per giocare meno".

Skriniar sempre più vicino al Psg.

"Dispiace, ma credo sia giusto così. Se quelle sono le cifre, giusto che Milan vada al Psg, che l'Inter incassi il bottino e ne reinvesta una parte su Bremer, che lo sostituirebbe degnamente. E su un altro difensore pure, visto che abbiamo perso anche Ranocchia. Penso a Milenkovic, ma anche Acerbi mi piaceva. Dovesse partire Skriniar ed al suo posto arrivassero due di questi che ho citato, l'Inter avrebbe una difesa molto forte".

Ecco, a fine estate l'Inter sarà molto migliore, nel complesso, dell'Inter dello scorso anno?

"Credo proprio di sì, ma già oggi si può dire questo. Lukaku, Asllani, Onana. Mkhitarian, Bellanova: sono rinforzi importanti e la rosa è di altissimo livell ora, migliorata in tutti i reparti. Ci saranno delle cessioni, ma saranno adeguatamente rimpiazzate. Poi sono curioso di vedere come verrà completato l'attacco, se davvero partirà uno fra Dzeko e Correa, per esempio. Io il bosniaco ce lo vedrei bene come vice-Lukaku".