Menu EditorialeNewsRassegna StampaCalciomercatoEsclusiveUfficialiPodcastProbabili FormazionLivePrimaveraFemminileAvversarioPrimo pianoUltim'oraBar ZilloPodcast L'InteristaCorsivoI fatti del giorno
NetworkEventi liveRedazioneTMW Radio Calendario Contatti Mobile
Primo piano
Esclusive
Femminile
Primavera
L'Interista in podcast
L'appuntamento giornaliero al BAR ZILLO! Le contropagelle: Inzaghi si accorge che il diavolo non è così brutto come lo dipingevano. Calha intermittente Sommer: ormai cura con l’amore l’erbetta della sua area di rigore. Senza voto. Pavard: funziona così, per chi non lo avesse ancora capito: Pavard è Pavard, non assomiglia a nessuno. Fenomeno. 8 de Vrij: comanda con attenzione, è tornato a costruire il muro. Rigenerato. 7 Bastoni: lo vogliono tutti. Ce lo teniamo noi. Campione. 8 Darmian: leggermente sottotono. Ma leggermente. Sempregrazie. 6. dal 69° Dumfries: comprano un esterno? E lui si mette a giocare. Permaloso. 7,5 Barella: il migliore in campo. Centrocampista totale. Insostituibile. 8,5 Calhanoglu: stranamente falloso, sbaglia cose a cui non siamo abituati. Intermittente. 6 Mkhitaryan: errori di misura che non gli appartengono. Correntealternata. 6,5. dal 72° Frattesi: dinamismo e qualità, va su chiunque girovaghi nella mediana. Rinfrescante. 7,5 Dimarco: meno ficcante e dirompente del solito, forse preoccupato dalla fase difensiva. Discontinuo. 6,5. dal 69° Carlos Augusto: corre, mena, si sbatte e non molla un centimetro di campo. Carattere. 7,5 Thuram: torna, ‘sta casa aspetta a te. Pericoloso. 7. dal 46° Arnautovic: segna il gol decisivo, sbaglia tanto, è spesso nel posto giusto al momento giusto. Compassato. 7 Lautaro Martinez: corre e si dimena per tutta la squadra, finendo a fare anche il difensore. Cuore Nerazzurro. 7. dal 88° Sanchez: un paio di cose belle, un paio mica troppo. I campioni sono così. 6,5 Simone Inzaghi: forse si preoccupa troppo dell’Atletico, che decide di non giocare a calcio in sostanza. Si accorge che il diavolo non è così brutto come lo dipingevano e cambia. Con raziocinio e intelligenza. L’Inter domina la partita, l’uno a zero è risultato assolutamente bugiardo. A Madrid sarà una battaglia, i suoi uomini sono pronti. Stratega. 8
TMW News TMW News: Un altro nuovo inizio del Napoli. L’addio a Brehme
L'Interista
Editor: TC&C srl web content publisher since 1994
Testata giornalistica Aut.Trib.di Milano n.160 del 27/07/2021
Direttore Responsabile: Lapo De Carlo

Iscritto al Registro Operatori di Comunicazione n. 18246

® linterista.it - Tutti i diritti riservati

Parte del Newtwork di TMW