live

Barcellona, Pedri: "Per noi sarà una finale, vogliamo qualificarci agli ottavi"

LIVE - Barcellona, Pedri: "Per noi sarà una finale, vogliamo qualificarci agli ottavi"TUTTOmercatoWEB.com
martedì 11 ottobre 2022, 16:44Live
di Luca Chiarini
fonte dall'inviato a Barcellona, Luca Chiarini

10.00 - Ci sarà il giovane Pedri al fianco di Xavi nella conferenza alla vigilia di Barcellona-Inter presso la Ciutat Esportiva Joan Gamper. L'appuntamento è per le 16.30: vi proponiamo di seguito, con una diretta scritta, tutte le sue dichiarazioni.

16.30 - Inizia la conferenza stampa.

Com'è il clima all'interno dello spogliatoio?
"Abbiamo grande voglia, per noi sarà una finale e faremo di tutto per superare la fase a gironi".

Avete avuto parecchi infortuni.
"Sì, è vero, ma abbiamo una rosa ampia e sappiamo di avere qualità".

Dove preferisce giocare?
"All'interno, più che sulla fascia. Ma farò quello che mi dirà il mister per aiutare la squadra".

Fisicamente come sta?
"Mi sento molto bene, sono tranquillo da quel punto di vista. Ci sono molte persone che si occupano di noi e che fanno sì che siamo al cento percento".

Avete dei dubbi a livello mentale?
"Gli ultimi risultati non sono quelli che avremmo voluto. Dobbiamo migliorare in molte cose, perché anche domenica hanno quasi pareggiato nel finale. Se giochi 'maluccio' e riesci comunque a vincere continuerai a farlo anche quando giocherai bene".

Dà l'impressione di essere sempre molto tranquillo. Come affronta questa partita?
"Affronterò la gara come una finale, ci giochiamo il tutto per tutto. L'Inter sa contrattaccare ed è una squadra forte fisicamente, ma sono tranquillo perché abbiamo grande qualità".

Cosa vi chiede Xavi per generare più pericoli?
"Ci chiede di muovere la palla più rapidamente contro le squadre che si chiudono, così possiamo trovare più spazi. Ci sarà utile per la partita".

In settimana ci sarà anche il Clasico.
"Ci sarebbe piaciuto essere primi nel girone, ma le cose stanno così. Affronteremo la partita per quello che è, una partita importantissima. Significherà molto per la nostra stagione".

Cosa si aspetta dai tifosi domani?
"Spero ci appoggino, se staremo uniti sarà tutto più facile per noi, e non ho dubbi che ci appoggeranno".

Come si spiega il calo che avete avuto?
"Nella Champions non abbiamo ottenuto i risultati che volevamo, ma adesso dobbiamo lavorare per trovare la miglior dinamica possibile".

Vi preoccupano le difficoltà a segnare?
"No, è vero che prima segnavamo di più, ma abbiamo qualità e continueremo a fare gol. Cercheremo di servire al meglio le punte".

Passare il girone è importante anche per l'aspetto economico.
"Non sentiamo questa responsabilità, ma sentiamo quella legata al fatto che questa gara sia una finale, sia per risvolti economici che sportivi. Per questo dovremo portare a casa i tre punti".

L'esperienza di Lewandowski vi può aiutare?
"Sì, è un professore e in queste gare può aiutarci molto. Aiuta molto noi giovani, e lo ringraziamo per questa sua generosità".

Avete parlato di quello che è successo a Milano negli spogliatoi?
"Ci aspettano molte partita da qui in avanti. All'andata eravamo irritati, ma non abbiamo tempo per pensarci. Ora dobbiamo concentrarci sulla Champions, abbiamo grande voglia di fare bene".

Xavi ha chiesto a voi centrocampisti maggiore partecipazione a livello offensivo?
"Non ce lo chiede solo in questa partita, ci chiede di arrivare in area. Il gol non lo deve fare solo l'attaccante, dobbiamo contribuire tutti".

Vi manca un po' di palleggio a centrocampo?
"Per la qualità che abbiamo possiamo essere più diretti: se l'avversario concede spazi abbiamo gente che ti permette di avere il controllo della palla. E' quello che vogliamo fare anche in questa partita, abbiamo i giocatori per servire assist agli attaccanti".

Come si immagina la partita domani?
"L'idea sarebbe segnare subito, ma sarà complicato, perché loro hanno forza e si difendono bene dietro".

Domani sarebbe un'ottima occasione per tornare a segnare in Champions.
"Ho sempre detto che vorrei segnare di più: nell'ultima giornata è successo, a Milano no. Ma è quello che devo fare: sfruttare ogni occasione per provare a trovare il gol".

16.44 - Finisce la conferenza stampa.