esclusiva

Dzeko, il primo allenatore: "Può giocare assieme a Lukaku, ma avrà meno spazio"

ESCLUSIVA - Dzeko, il primo allenatore: "Può giocare assieme a Lukaku, ma avrà meno spazio"TUTTOmercatoWEB.com
© foto di www.imagephotoagency.it
giovedì 14 luglio 2022, 17:32Esclusive
di Daniele Najjar

Il ritorno di Romelu Lukaku lo ha fatto passare in secondo piano. Le voci della possibile cessione di Edin Dzeko però, sono passate dall'essere molto insistenti a quasi nulle: ad oggi, quel che filtra è che l'attaccante bosniaco voglia rimanere a Milano, a giocarsi il posto. Una scelta che non tutti si potevano aspettare.

Abbiamo parlato di questa decisione con una persona che lo ha conosciuto bene: Amar Osim, suo allenatore ai tempi dello Zeljeznicar, agli inizi della carriera. "Sicuramente" - esordisce Osim - "mi aspetto che Edin quest'anno trovi molto meno spazio. Nella scorsa stagione ha giocato praticamente sempre. Di certo infatti l'Inter non ha riportato Lukaku indietro per farlo stare in panchina". 

Il punto è proprio questo: Big Rom è tornato per riprendersi il suo posto al centro dell'attacco e promette di fare tanti gol. Non è detto però che per forza di cose un attaccante escluda l'altro nell'undici di partenza, secondo Osim: "Sono abbastanza sicuro che loro due possano giocare assieme e che lo faranno in alcune partite. Spetta poi ad Inzaghi fare questo tipo di scelte, in base alle sue idee ed al tipo di avversario".

Se c'è un pregio riconosciuto al centravanti di Sarajevo, è la sua capacità di esaltare il gioco di Inzaghi con il suo rendersi a disposizione al dialogo con i compagni. Con Lukaku, come cambierà questo aspetto? "L'Inter" - spiega l'ex tecnico - "non avrà bisogno di fare grande possesso palla, con Lukaku in campo. Anzi, io credo che lui sia meglio e si esalti maggiormente quando ha più spazio, come ha dimostrato nella sua prima esperienza in nerazzurro". La memoria dei tifosi nerazzurri va alle tante reti che il belga ha messo a segno con i difensori intenti a rincorrerlo invano. "Chiaramente" - continua - "è più facile per la squadra giocare e creare gioco con Edin, perché capisce il calcio meglio di Romelu".

In conclusione, Dzeko dovrà ponderare bene la sua scelta, ma per Osim, ci sono pochi dubbi: "Posso dire che mi piacerebbe rivederlo ancora all'Inter il prossimo anno, penso possa ancora dare il suo grosso contributo. Credo poi che sia abbastanza intelligente ed esperto da non aver bisogno di grandi consigli, saprà scegliere la cosa migliore per essere felice: se sarà quella di rimanere a Milano, è perché sa di poter dare il suo contributo".