Tirelli, mental coach: "Con il Sassuolo si capirà se la vittoria con il Barça è stata un evento a sé"

Tirelli, mental coach: "Con il Sassuolo si capirà se la vittoria con il Barça è stata un evento a sé"TUTTOmercatoWEB.com
© foto di www.imagephotoagency.it
giovedì 6 ottobre 2022, 16:53News
di Mattia Albertella

Stefano Tirelli, mental coach, è intervenuto ai microfoni di Tuttosport e ha parlato di come l’Inter potrà approcciare nella partita di sabato con il Sassuolo: “Quello che è il livello di attivazione psico-fisico si chiama “arousal”. Bisognerà capire se ci sarà la capacità di mantenerlo a livello alto anche contro il Sassuolo e per tutte le altre gare. Il livello di “arousal” va allenato. Altrimenti diventa dipendente dal tipo di contesto. Per esempio, in una partita di Champions, che si gioca in casa, con lo stadio pieno di tifosi che ti spingono, contro una squadra che è di blasone internazionale come il Barcellona, “l’arousal” viene quasi naturale. In un allenamento mentale quello che fa la differenza è mantenere sempre e comunque, indipendentemente dal contesto in cui si sta giocando, il proprio livello di performance alto. Dunque solo con la partita di Sassuolo si potrà capire se la prestazione dell’Inter è stata contingente rispetto a un evento che ha un’attivazione che arriva quasi di per sé, oppure se davvero è cambiato qualcosa a livello di atteggiamento più profondo e predisposizione alle prossime partite, che indipendentemente dalla squadra che l’Inter affronterà, saranno giocate con il massimo della grinta e della tenacia e della determinazione. Quella che l’Inter ha espresso contro il Barcellona”