esclusiva

Repice vota Dzeko: "Lo avrebbe preso la Juventus se CR7 si fosse deciso prima. E' fra i top d'Europa"

ESCLUSIVA - Repice vota Dzeko: "Lo avrebbe preso la Juventus se CR7 si fosse deciso prima. E' fra i top d'Europa"TUTTOmercatoWEB.com
mercoledì 8 settembre 2021, 19:55Esclusive
di Daniele Najjar

"Dzeko è un acquisto perfetto per l'Inter. Inzaghi è stato ampiamente accontentato": ad affermarlo è il radiocronista Francesco Repice, intervistato dalla redazione de L'Interista per parlare di questo inizio di campionato e della recente chiusura del mercato.

La storica voce di Radio 1, ha raccontato, per ultima, anche la cavalcata azzurra agli Europei culminata con la vittoria di Wembley. Che lui, come emozione, mette "sul gradino più alto del podio", anche se si augura che presto Mancini possa permettergli di emozionarsi ancora di fronte ai suoi affezionati ascoltatori: "Spero che... the best is yet to come!"

Francesco, si è parlato del campionato delle "sette sorelle". Vedi anche tu questo equilibrio?

"Non credo che a questo punto della stagione, dopo due partite, si possano fare facilmente pronostici di questo tipo sinceramente. Certo, credo di poter dire che, a mio parere, Juventus ed Atalanta partano davanti a tutti. Le altre, dietro, partono tutte sullo stesso piano".

L'Inter ha cambiato tanto, ma è partita bene. La vedi "squadra" al punto giusto, per rimanere unita fino a fine stagione?

"Si, ha cambiato tanto è vero. Però ha anche fatto in modo di rispondere perfettamente alle esigenze del tecnico Simone Inzaghi, al suo sistema di gioco preferito. Penso che la rosa che è stata allestita sia consona a questo e possa dire la sua su tutti i fronti. Inzaghi è stato ampiamente accontentato".

Dzeko all'Inter, forse per il peso di dover sostituire Lukaku, non ha fatto troppo "rumore". Da romanista lo conosci bene: il suo acquisto è stato sottovalutato?

"E' uno dei più forti centravanti che ci siano in Europa, no dai non credo che sia stato troppo sottovalutato. Gioca tanto con la squadra, partecipa alla manovra, sa fare tante cose. E' un acquisto perfetto. Aggiungo: se Cristiano Ronaldo avesse manifestato, diciamo dieci giorni prima le sue intenzioni di andarsene, probabilmente Dzeko sarebbe alla Juventus":

Che peso avrà Correa nella stagione dell'Inter?

"Il peso di Correa dipenderà solo da Correa. Il ragazzo è discontinuo. Ha iniziato bene, con tanto entusiasmo, tanti numeri: se verrà assistito bene dalla squadra e, soprattutto, se lui rimarrà attento a rimanere concentrato e sul pezzo all'interno della stagione, allora l'Inter avrebbe guadagnato una carta importante per la sua corsa".

La tua Roma, con Mourinho, può sognare in grande?

"La Roma credo che abbia due-tre giocatori sopra alla media. Zaniolo, Abraham, probabilmente anche Shomurodov. Le manca qualcosa in mezzo al campo: se sarà un problema che verrà risolto a gennaio allora sì che potrà sognare in grande".

Dopo le vittorie dell'Italia solitamente diventano virali le telecronache. In questo caso in tanti si sono affezionati anche al tuo racconto su Radio 1: è la tua emozione più grande dal punto di vista lavorativo?

"Le emozioni non finiscono mai e sono sempre diverse. E' altrettanto vero che quando racconti la tua Nazionale, per la Radio nazionale, vincendo un trofeo così importante come l'Europeo, beh... chiaramente lo metto sul gradino più alto del podio! Il problema è che non vorrei rimanesse su quel gradino, vorrei che ci fosse altro che potesse scalzare addirittura questa vittoria e questa emozione".