esclusiva

Inzaghi, l'amico Pancaro: "Merita fiducia e i giocatori sono con lui"

ESCLUSIVA - Inzaghi, l'amico Pancaro: "Merita fiducia e i giocatori sono con lui"TUTTOmercatoWEB.com
© foto di Sarah Furnari/TuttoLegaPro.com
martedì 20 settembre 2022, 18:07Esclusive
di Daniele Najjar

Simone Inzaghi sotto la lente d'ingrandimento di tifosi, media e società. La pausa delle nazionali arriva in un momento non facile per l'Inter ed il suo tecnico, che ora deve difendersi dalle critiche piovutegli addosso dopo la sconfitta di Udine, la quarta stagionale fra campionato e Champions.

La redazione de L'Interista ha contattato in esclusiva l'allenatore (attualmente senza squadra) Giuseppe Pancaro, per parlare di questo momento particolare. Pancaro, oltre ad avere un rapporto d'amicizia con Inzaghi, è stato suo compagno di squadra ai tempi in cui entrambi militavano nella Lazio.

Inzaghi merita ancora fiducia?

"Assolutamente sì, merita fiducia da parte della società. Fossi nell'Inter darei continuità al suo lavoro che dura da più di un anno. Anche perché siamo solo all'inizio della stagione ed ora non sarebbe una buona soluzione".

I giocatori stanno ancora dalla sua parte?

"Non vedo perché i giocatori non debbano essere con lui come si legge. Non dobbiamo dimenticarci che solamente lo scorso anno l'Inter, con gli stessi giocatori che ha oggi (o quasi) ha mostrato il miglior calcio in Italia".

Che ne pensa delle critiche ricevute dal tecnico in questi giorni, in particolare sul gioco espresso e sulla gestione dei cambi?

"Noi allenatori siamo strettamente legati ai risultati. Quando questi non arrivano, puntualmente ci sono molte critiche. Credo che Inzaghi, come tutti gli allenatori, debba soltanto accettarle e non farsi assolutamente influenzare da esse".

Allenatore a parte, che ne pensa delle difficoltà che stanno riscontrando i giocatori in questo periodo?

"La rosa dell'Inter è sicuramente, se non la più forte, tra le più forti l'intero campionato. Ha dunque tutte le potenzialità per venire fuori da questo momento e rimettersi in carreggiata".