esclusiva

Bini: "Skriniar? Perso Bremer, difficile da sostituire. Juve un gradino sotto l'Inter"

ESCLUSIVA - Bini: "Skriniar? Perso Bremer, difficile da sostituire. Juve un gradino sotto l'Inter"TUTTOmercatoWEB.com
lunedì 25 luglio 2022, 20:34Esclusive
di Daniele Najjar

Gli ultimi ritocchi, con il "fantasma" del Psg che aleggia sul futuro di Milan Skriniar: il mercato dell'Inter ha rallentato il proprio ritmo negli ultimi giorni, dopo i grandi colpi ad effetto delle prime settimane, in attesa di capire se i nerazzurri dovranno porsi il problema di come sostituire l'eventuale partenza del difensore slovacco.

Ne abbiamo parlato con l'ex difensore della Beneamata, Graziano Bini

Dopo i mancati arrivi di Dybala e Bremer, quali mosse si aspetta dall'Inter sul mercato?

"Al 90% credo che rimarrà questa la rosa, non vedo grandi operazioni da fare o che verranno fatte".

Se rimanesse così, la rosa la soddisferebbe? 

"Sì, perché sicuramente sarebbe una rosa a Scudetto".

Lukaku, Lautaro, Dzeko e Correa: sembra che l'Inter voglia puntare su di loro per l'attacco.

"Mi piace, è un reparto molto forte. A parte Correa che ancora non mi convince".

Come mai?

"Non mi fa entusiasmare. Mi sembra uno che fa bene una partita e 3 no. Mi sembra, insomma, che non sia né carne. né pesce".

Il ritorno di Lukaku che effetto avrà?

"Può essere determinante per l'Inter se ripete quanto fatto vedere nell'ultima stagione vissuta a Milano. Ma ora è presto per dirlo, le amichevoli servono per allenarsi e nient'altro".

Skriniar per lei dovrebbe essere incedibile, o di fronte a certe cifre non si può dire di no?

"Si può dire di no anche di fronte a certe cifre, ma se c'è questa intenzione di venderlo sarei andato a prendere Bremer. Non si sostituisce Skriniar con uno qualsiasi".

Dovesse dunque partire nelle prossime settimane lo slovacco, non è fiducioso che si possa trovare un profilo all'altezza per sostituirlo?

"E' difficile, sicuramente l'Inter l'anno prossimo avrebbe un reparto difensivo più debole".

La Juventus la preoccupa per il mercato che sta facendo?

"La Juventus tornerà sicuramente a lottare per lo Scudetto, ma è ancora un gradino sotto all'Inter. Poi bisogna vedere anche il Milan, perché la campagna acquisti dei rossoneri è ancora tutta da completare".