live

Inzaghi: "In Spagna si ricorderanno a lungo dell'Inter. Ora chiudiamola a San Siro"

LIVE - Inzaghi: "In Spagna si ricorderanno a lungo dell'Inter. Ora chiudiamola a San Siro"TUTTOmercatoWEB.com
mercoledì 12 ottobre 2022, 23:36Live
di Luca Chiarini
fonte dall'inviato a Barcellona

23.00 - A margine del pareggio in casa del Barcellona, Simone Inzaghi è atteso nella sala stampa del Camp Nou per la conferenza post-partita. Vi proponiamo di seguito, con una diretta scritta, tutte le sue dichiarazioni.

23.29 - Inizia la conferenza stampa.

Si respira l'aria dell'impresa questa sera?
"Assolutamente sì. Anche se c'è rammarico, per quello che abbiamo creato e per l'ultima occasione che abbiamo avuto: avremmo chiuso il discorso qualificazione, ma ho comunque fatto i complimenti alla squadra, perché abbiamo fatto due partite di grande corsa e determinazione contro una grande squadra".

Può essere la svolta per voi?
"Abbiamo fatto una grande gara, anche se avremmo voluto entrare nella storia con una vittoria. Ci manca l'ultimo passo, davanti ai nostri tifosi, ma prima ci saranno due gare di campionato da affrontare nel migliore dei modi".

Può essere davvero la svolta, però, la gara di stasera.
"Potrebbe, ma ci manca l'ultimo passo, dobbiamo regalare ai tifosi questa gioia come lo scorso annoCi manca l'ultimo passetto che speriamo di fare davanti ai nostri tifosi".

Aver annullato Pedri è stata una delle chiavi della gara?
"Il Barcellona è una grande squadra, ma l'Inter è stata alla sua altezza grazie a una squadra determinata. Abbiamo giocato bene tecnicamente, soprattutto nel secondo tempo, e siamo riusciti a creare tantissimo".

L'Inter ha sorpreso il Barcellona: non si è chiusa, ma ha provato ad attaccare. È stata una delle chiavi stasera?
"Assolutamente sì, ce la siamo giocata a viso aperto. Avevo pensato di rinunciare a uno dei due attaccanti, ma avrei probabilmente mandato un messaggio sbagliato: Dzeko e Lautaro sono stati bravissimi a giocare una partita molto buona, migliore di quella di San Siro. Ora manca l'ultimo passo, speriamo di farlo".

Cosa dirà ad Asllani? C'è un po' di senso di rivalsa?
"No, so qual è il mio percorso e conosco il lavoro che ho fatto: in Spagna si ricorderanno dell'Inter per molto tempo. Ora manca l'ultimo passo, ma prima abbiamo due partite molto importanti".

Le partite disputate in passato con le grandi d'Europa vi hanno aiutato?
"Abbiamo affrontato il Real Madrid e il Liverpool. Col Barcellona abbiamo fatto due partite molto buone, che ci hanno messo in una posizione molto buona. Ora spetta a noi chiudere davanti ai nostri tifosi tra dodici o tredici giorni con una vittoria".

23.36 - Finisce la conferenza stampa.