esclusiva

Lautaro show, Lemos (Radio Guemes): "Sempre più leader, Messi lo aiuta tanto"

ESCLUSIVA - Lautaro show, Lemos (Radio Guemes): "Sempre più leader, Messi lo aiuta tanto"TUTTOmercatoWEB.com
© foto di Matteo Gribaudi/Image Sport
martedì 12 ottobre 2021, 10:23Esclusive
di Daniele Najjar

Lautaro Martinez sempre più in alto: un gol ed un assist per il Toro nel big match contro l'Uruguay, finito 3 a 0 per la Seleccion Albiceleste. Il numero 10 nerazzurro torna dunque, assieme al compagno Correa, più carico che mai in vista della sfida contro la Lazio.

La partenza di Lautaro in questa stagione è davvero sprint: cinque gol in otto apparizioni complessive con l'Inter in queste prime settimane, due in tre partite con l'Argentina. E' l'anno della definitiva consacrazione per l'attaccante di Bahia Blanca, dopo quello dell'esplosione con Conte e lo Scudetto vissuto da protagonista la scorsa annata? Ne abbiamo parlato con Martin Lemos, giornalista argentino per "El gol del vestuario" (Radio Guemes) e Somosboca.com.

"Lo vedo molto più contento" - esordisce il giornalista - ". Il fatto di essere diventato papà gli ha cambiato un po' la testa. Sta vivendo un grande momento, sta crescendo, diventando più leader sia nell'Inter che nell'Argentina. Ed è ancora molto giovane".

"Oggi" - continua Lemos - ", soprattutto dopo la partenza di Lukaku, ha un ruolo di sempre maggior importanza in campo. Il gioco dell'Inter passa spesso e volentieri per le sue giocate. Sta facendo passi da gigante, è il numero 10, quello che si prende le responsabilità maggiori. Con Messi in Nazionale poi c'è una sintonia enorme e la vicinanza ad uno come lui si vede nella sua crescita, lo aiuta tanto. Lautaro dà molta libertà di gioco a Leo, si intendono a meraviglia, così come con Correa".

Quello che non manca al Toro, è certamente la personalità: "E' un grande punto di forza. E' passato dal Racing direttamente in un club come l'Inter. Correa ha dovuto fare prima esperienza. Poi è un calciatore molto duttile, può ricoprire molti ruoli diversi nel reparto avanzato. Ha iniziato largo, per dire, oggi è un 10, ma fa anche il numero 9. Non dà punti di riferimento agli avversari".

Chi sta ancora cercando di diventare protagonista in nerazzurro è il connazionale Correa: "El Tucu è comunque abbastanza giovane, è al punto limite della sua crescita, è al punto massimo della sua carriera, può formare una bella coppia con il Toro. Un giocatore come lui ha bisogno soprattutto di giocare, di fare esperienza e accumulare fiducia, fattori che crescono il lui partita dopo partita".