esclusiva

Ruiz (Radio Sucre): "Caicedo il preferito di Inzaghi. Aiuterà l'Inter a vincere"

ESCLUSIVA - Ruiz (Radio Sucre): "Caicedo il preferito di Inzaghi. Aiuterà l'Inter a vincere"TUTTOmercatoWEB.com
© foto di DANIELE MASCOLO
venerdì 28 gennaio 2022, 19:05Esclusive
di Daniele Najjar

Caicedo ha firmato: l'Inter piazza il secondo colpo in entrata di questo gennaio, il terzo se si considera la firma di Onana in vista però di giugno. L'ormai ex Genoa ritrova Simone Inzaghi, con il quale era diventato una sorta di riserva di lusso alla Lazio, viste le tante partite decise partendo dalla panchina. L'allenatore si augura dunque di poter riportarlo a rendere come allora, visto che nella rosa nerazzurra il suo ruolo sarà soprattutto quello di allungare il reparto avanzato e di far rifiatare Dzeko, quando sarà necessario.

Ma cosa devono aspettarsi i tifosi della Beneamata da lui? Lo abbiamo al giornalista suo connazionale, Javier Ruiz, di Radio Sucre in Ecuador.

Javier, cosa aspettarsi da questa nuova avventura di Caicedo?

"Da parte degli ecuadoriani, è considerato un passo importante per lui. Una grande opportunità che gli viene concessa per dimostrare di essere ancora valido per il calcio europeo. Soprattutto per il fatto che va in una big del calcio italiano, con la possibilità di vincere".

Quale credi che sarà il suo ruolo in questa seconda parte di stagione?

"Penso che verosimilmente il ruolo di Felipe sarà, come era già alla Lazio, quello di lottare per essere titolare. Ha già dimostrato in altre squadre di poterlo fare, anche se ovviamente le prime partite dovrà pagare, diciamo, soprattutto per il problema dell'adattamento con i nuovi compagni ed allo stile di gioco dell'Inter".

A Milano ritrova Inzaghi, con il quale è stato spesso decisivo a Roma.

"Inzaghi è un tecnico che lo conosce molto bene, con lui ha ottenuto una Coppa Italia e due Supercoppe italiane. Dovendo dunque scegliere un giocatore da alternare ai titolari, era logico che Felipe fosse il suo preferito. Era il suo sostituto preferito proprio per questo lavoro che ha svolto nella precedente esperienza. Credo comunque che in breve tempo potrà dimostrare di meritare il posto da titolare anche all'Inter".

A 33 anni, che cosa rappresenta questa occasione per lui, secondo te?

"Ovviamente è la migliore occasione che potesse capitargli, vista la grandezza del club. Vista la sua età vedremo un giocatore più consolidato, già ben definito. Per qualsiasi straniero è molto difficile rimanere al top in Europa e Felipao ce l'ha fatta".