esclusiva

Inter-Roma, il doppio ex Chierico: "Crocevia stagionale, Inzaghi dia certezze"

ESCLUSIVA - Inter-Roma, il doppio ex Chierico: "Crocevia stagionale, Inzaghi dia certezze"TUTTOmercatoWEB.com
mercoledì 28 settembre 2022, 17:44Esclusive
di Daniele Najjar

Si avvicina il ritorno in campo dell'Inter: la sosta porta in dote i probabili ritorni di Lukaku e Calhanoglu, ma anche il pesante stop di Brozovic. Sabato la delicata sfida alla Roma, dove già non è concesso più di sbagliare ai nerazzurri ed al tecnico Inzaghi, finito al centro delle critiche durante le ultime settimane.

La redazione de L'Interista ha contattato in esclusiva Odoacre Chierico, doppio ex del match in programma a San Siro.

Chierico, che partita si aspetta?

"Si affronteranno due grandi squadre, alle quali sono particolarmente legato: l'Inter per avermi fatto iniziare nel calcio professionistico, la Roma per avermi accolto. Sarà, per entrambe, una partita pericolosa, visto che stanno attraversando periodi altalenanti in questo inizio di stagione e che sono dunque a caccia di punti e certezze. Un crocevia stagionale".

L'Inter arriva da una brutta sconfitta, oltre al fatto che non potrà contare su Brozovic.

"Sì, non è un momento facile per i nerazzurri e l'assenza di Brozovic non aiuta. Ma non lo è nemmeno per gli avversari. Ecco perché sarà una partita tesa: sarà fondamentale per entrambe non sbagliare, soprattutto a livello di morale".

Come mai l'Inter ha avuto questo inizio altalenante?

"E' davvero difficile dirlo da fuori, ma è innegabile che dal punto di vista del gioco l'Inter non riesca a produrre quanto di buono fatto vedere fino alla scorsa stagione. Inzaghi starà sicuramente individuando le cause, ma deve metterci una pezza al più presto per non perdere certi treni".

Ma Inzaghi che responsabilità ha, secondo lei?

"Anche qui è difficile rispondere senza essere dentro lo spogliatoio o nella testa dei giocatori. Certamente avrà le sue responsabilità così come ne hanno i giocatori, ha da lavorare per rimettere la squadra di nuovo a suo agio, dare certezze ai suoi quando hanno la palla fra i piedi".

Il ritorno di Lukaku che importanza può avere?

"Parliamo di Lukaku, non uno qualunque. Se torna quello visto nella prima esperienza all'Inter, è un rientro fondamentale. Dico "se", perché sicuramente al Chelsea ha reso al di sotto delle aspettative e quindi ora deve tornare ai suoi livelli di forma fisica e mentale".

La Roma di questo inizio di stagione la convince?

"Ha alternato prestazioni molto buone ad altre deludenti. Mourinho deve trovare l'assetto migliore: oggi è difficile sostenere il peso offensivo di un centravanti e tre giocatori offensivi dietro di lui".

José dovrebbe cambiare modulo?

"Credo che i giallorossi concedano troppo e che questo sia naturale se schieri contemporaneamente Pellegrini, Zaniolo e Dybala dietro ad Abraham. La squadra e serve cercare la quadra da questo punto di vista. Quello con l'Inter sarà un test importante".

Dybala sembrava già dell'Inter, ora i nerazzurri dovranno fermarlo.

"E' un giocatore fantastico, che può essere decisivo in qualunque partita, non soltanto in quella di sabato. Brava la Roma ad assicurarsi le sue prestazioni".