Giaccherini: "Conte ci convinse a battere il Beglio. Lukaku un fenomeno, mi rivedo in Barella"

Giaccherini: "Conte ci convinse a battere il Beglio. Lukaku un fenomeno, mi rivedo in Barella"TUTTOmercatoWEB.com
© foto di Imago/Image Sport
martedì 29 giugno 2021, 11:51News
di Mattia Albertella

Emanuele Giacchierini ha ricordato, attraverso la Gazzetta dello Sport, la bellissima vittoria negli Europei 2016 dell’Italia di Conte contro il Belgio, prossimo avversario proprio degli azzurri nei quarti: “Il Belgio si batte con concentrazione, raddoppi, cura dei dettagli, marcatori. L’Italia è forte, difende bene, in mezzo non abbiamo niente da invidiare a nessuno e davanti c’è Chiesa che è un talento. Loro hanno Lukaku, un fenomeno, nel 2016 non era così”. Proprio Giaccherini fu decisivo in quella gara con un bellissimo gol: “Devo tutto a Conte e a quel rimprovero, ai tempi con la Nazionale mi sentivo un vero supereroe. Ci davano per spacciati ma lui ci convinse a dimostrare che eravamo noi i più forti. Per venerdì spero in un altro 2-0”. In merito alle similitudini, Giaccherini non ha dubbi: “Il Giaccherini dell’Italia? Dico Barella, lui è più fisico, io più dribblomane”.