live

De Zerbi: "Abbiamo perso meritatamente, non siamo competitivi con Real e Inter"

LIVE - De Zerbi: "Abbiamo perso meritatamente, non siamo competitivi con Real e Inter"TUTTOmercatoWEB.com
© foto di www.imagephotoagency.it
mercoledì 24 novembre 2021, 21:23Live
di Luca Chiarini
fonte dall'inviato al Meazza

20.50 - Lo Shakhtar Donetsk cade anche a San Siro e saluta definitivamente l'Europa con un turno d'anticipo. A margine del k.o. contro l'Inter, il tecnico degli ucraini Roberto De Zerbi è atteso nella sala stampa del Meazza per la conferenza post-partita. Vi proponiamo di seguito, con una diretta scritta, tutte le sue dichiarazioni.

21.14 - Inizia la conferenza stampa.

Cos'è successo con Stepanenko?
"Ha chiesto il cambio, non stava bene ed era in dubbio già prima della partita".

Una valutazione di questo suo primo cammino europeo? Cosa non vede ancora di suo nella squadra?
"Bisogna dividere campionato e Champions. C'è una differenza di livello spaventosa, almeno per quel che concerne il campionato ucraino: in campionato stiamo giocando molto bene e tanti stanno facendo la differenza. Oggi abbiamo perso meritatamente, non siamo competitivi con Real e Inter. Lo Shakhtar di Douglas Costa e Fernandinho è tutta un'altra cosa, oggi non abbiamo la forza di contrastare questa squadra. È vero che ci mancavano quattro giocatori importanti oggi, ma dobbiamo migliorare e capire se tutti i giocatori possano avere il livello che pensiamo abbiano".

I giocatori comunque la seguono.
"E ci mancherebbe anche... I giocatori non solo mi seguono, ma sono anche forti. Per ora non siamo competitivi con Inter e Real Madrid, con lo Sheriff sì. Ma anche in questo caso, se entriamo nella loro area cento volte e non segniamo significa che nemmeno contro loro non è bastato, e le responsabilità dobbiamo cercarle dentro di noi. Stasera siamo stati inconsistenti e l'Inter ha meritato di vincere".

Quanto può andare avanti l'Inter in Champions? Sta seguendo il campionato italiano? Molte squadre giocano un calcio più offensivo.
"Non lo vedo tanto, ho visto l'Inter in Champions e le ultime partite in campionato. È una grande squadra, forse ancora più convinta delle proprie qualità. Il campionato italiano è molto equilibrato, sia in cima che in basso: si è livellato, chi sta sotto è diventato più competitivo, e non c'è più la squadra che stravince lo Scudetto, come la Juve o l'Inter l'anno scorso".

Anche la Dinamo Kiev ieri è uscita dalla Champions. Aumenta la competizione in Ucraina?
"Vogliamo vincere, sperando di rifare la Champions League più da protagonisti il prossimo anno".

21.23 - Finisce la conferenza stampa.