esclusiva

De Santis (Ag. Fifa): "Bremer arriva, occhio a De Paul. Dumfries in uscita"

ESCLUSIVA - De Santis (Ag. Fifa): "Bremer arriva, occhio a De Paul. Dumfries in uscita"TUTTOmercatoWEB.com
sabato 21 maggio 2022, 10:07Esclusive
di Daniele Najjar

Il campionato ancora deve finire, ma già impazza il mercato. Dalla corte a Dybala al rinnovo di Perisic, sono tanti i temi caldi in tal senso, in casa nerazzurra. Quel che è certo, visto l'annunciato mancato prolungamento di alcuni contratti e vista la necessità di incassare da parte della Beneamata, è che più di qualcosa si muoverà dalle parti di Appiano Gentile. 

La redazione de L'Interista ha contattato l'agente Fifa Lorenzo De Santis, per trattare alcuni di questi temi. 

Lorenzo, come finirà questo campionato?

"Erano molti anni che non si vedeva un finale così al cardiopalma. Il Milan ovviamente ha un bel vantaggio nel poter considerare due risultati su tre. ma l'Inter credo che farà il suo dovere fino in fondo vincendo contro la Sampdoria per poi sperare in una buona notizia da Sassuolo".

Sul mercato, chi sarà il sacrificato in casa nerazzurra?

"Sappiamo bene che la situazione finanziaria dell'Inter richiede delle attente valutazioni in uscita: l'Inter non può accontentarsi di vendere, ma deve vendere bene i propri giocatori. Stefan De Vrij ha vissuto una stagione al di sotto delle ultime, come rendimento, la sua l'uscita verrà compensata dall'arrivo di Bremer. Al momento però non è arrivato nessun club a soddisfare le richieste per l'olandese". 

Altro?

"Un altro che potrebbe uscire è Dumfries, che è stato acquistato per 13 milioni e dunque potrebbe garantire una plusvalenza. Poi altri soldi dovrebbero essere risparmiati dagli ingaggi di Vidal e Sanchez. Marotta e ausilio che tanto bene hanno fatto nell'ultimo mercato cercheranno di ridare a Inzaghi una squadra altrettanto competitiva".

In entrata quali sono i piani dei due dirigenti?

"Dybala è più di un'idea. Se l'Inter riuscirà a non sacrificare Lautaro, beh la coppia Dybala-Lautaro sarebbe una di quelle che potrebbe far gioire molto i tifosi. Si parla poi molto di alcuni possibili scambi e io mi aspetto che se ne faccia qualcuno".

Per esempio?

"Quello con l'Atlético Madrid fra Correa e De Paul. Che quest'anno non è riuscito a ripetersi sugli stessi livelli visti a Udine. Mi aspetto poi che l'Inter possa provarci sul serio o almeno uno dei due gioielli del Sassuolo Frattesi e Scamacca".

Ci parli di Alcaraz, del Racing Avellaneda?

"Charlie Alcaraz è un talento classe 2002 ambito da molti, non solo dall'Inter e non solo in Italia. Sappiamo che l'Inter ha dei rapporti molto stretti con il Racing e non soltanto per l'acquisto di Lautaro Martinez. E' un giocatore molto giovane, ma è un grande prospetto. Pensate che fece il suo esordio a marzo del 2020 facendo gol nell'ultima partita giocata prima dello stop per il covid. Molto precoce, dunque".

Quali sono le sue caratteristiche?

"In mezzo al campo sa fare quasi tutto perché ha grande qualità, una discreta quantità, è molto bravo negli inserimenti e nel tiro da fuori, è cresciuto tantissimo con Gago quest'anno perdendo ai rigori la semifinale con il Boca. Sta chiudendo dai imbattuto visto che il Racing è l'unica squadra Argentina a non aver mai perso una partita. Ha appena rinnovato fino al 2026 con una clausola rescissoria di 25 milioni, ecco perché Blanco non ha fretta di venderlo":