podcast

Jacobelli: "Per l'Italia si è chiuso un ciclo, mi aspetto grandi cambiamenti"

PODCAST - Jacobelli: "Per l'Italia si è chiuso un ciclo, mi aspetto grandi cambiamenti"TUTTOmercatoWEB.com
giovedì 2 giugno 2022, 18:30Podcast
di Ada Cotugno

Ospiti: Brambati:" Il male non è Mancini, ma della federazione formata da amici di amici. Donnarumma, Bastoni e Tonali le certezze." Impallomeni:" La Nazionale sembra non essere più una cosa seria guardando certi giocatori. Non tirano in porta. Jacobelli:" Mi aspetto da Mancini grandi cambiamenti. Incomprensibile la vicenda Sabatini, un peccato." - Maracanà con Marco Piccari e Cristiano Cesarini

Ospite a Maracana su TMW Radio, Xavier Jacobelli ha commentato la sconfitta della Nazionale: "Mancini è stato realista. Una Italia più spenta della sua maglia. Il ct aveva avuto un presentimento, si è chiuso un ciclo contro una grande Argentina. Ieri in tanti hanno pagato, da Bonucci a Jorginho. In sede di analisi non dobbiamo dimenticare il lavoro di Mancini, ma anche non dimenticare il livello degli stranieri in Serie A. Così il bacino di italiani si riduce notevolmente. Poi se un giovane italiano è bravo, gioca".

Poi pensando al futuro ha aggiunto: "Ora comincia un tour de force importante, vedremo le scelte. Io mi aspetto grandi cambiamenti di Mancini. Ha sempre avuto coraggio, vedi cosa fece con Zaniolo. Deve tornare lo spirito di Wembley, l'orgoglio di vestire la maglia della Nazionale. Superata la fase di sbandamento dopo il ko di ieri, servirà fare scelte molto chiare. Mancini non nasconde gli ostacoli che ci sono, ma bisogna ripartire".