Cottarelli: "Abbiamo scelto l'advisor. L'obiettivo è rafforzare la società con i capitali dei tifosi"

Cottarelli: "Abbiamo scelto l'advisor. L'obiettivo è rafforzare la società con i capitali dei tifosi"TUTTOmercatoWEB.com
venerdì 24 settembre 2021, 13:31Primo piano
di Mattia Albertella

Carlo Cottarelli ha spiegato, nel corso della presentazione di Interspac, modello di azionariato popolare portato avanti da lui stesso, quali potrebbero essere i vantaggi: “Credo ce ne siano almeno tre. L’immissione di capitale dei tifosi non richiede remunerazione consente di sostituire debito con capitale, questo consente di risparmiare decine di milioni in spese di interessi; in secondo luogo l'esperienza tedesca suggerisce che le entrate commerciali e da stadio possono essere più elevate con l'azionariato popolare per il legame più stretto che si lega coi tifosi; terzo punto nei club con azionariato popolare c'è un modesto contributo associativo annuale che può essere di circa 50-60 euro come accade al Bayern. E' accettabile che ciò che fa un miliardario straniero non possa essere fatto da centinaia di migliaia di tifosi in Italia? Dobbiamo sfatare questo tabù. Voglio ringraziare la proprietà dell'Inter per la vittoria dello scudetto e perché la squadra è rimasta altamente competitiva. Il nostro scopo è solo rafforzare la società col capitale dei tifosi interisti. Abbiamo quasi scelto l'advisor con cui varare un piano di governance, contiamo di presentare una proposta nel giro di un paio di mesi, entro fine novembre. È difficile ma questo è l'obiettivo. Se ci fosse interesse da parte della proprietà allora passeremmo alla raccolta da parte dei tifosi e della parte interessata. Non è ancora il momento di metterci i soldi, adesso dobbiamo preparare la proposta. Concordo sugli scettici sulla difficoltà del nostro percorso, ma non è impossibile se davvero lo vogliamo. Voglio citare Bebe Vio: se sembra impossibile allora si può fare"