podcast

Di Gennaro: "Tutti pensano ai ricavi e nessuno ai costi, servono delle regole"

PODCAST - Di Gennaro: "Tutti pensano ai ricavi e nessuno ai costi, servono delle regole"TUTTOmercatoWEB.com
© foto di Federico De Luca
martedì 20 aprile 2021, 20:19Podcast
di Alessandra Stefanelli

Di Gennaro: "I diritti televisivi gestiti malissimo. Nella Superlega i grandi club faranno a modo loro dal punto di vista economico. Il Verona può creare difficoltà alla Fiorentina sotto il profilo dei ritmi" Bucchioni: "La colpa maggiore è della Uefa che ha gestito malissimo. Fiorentina indecifrabile" - Petri: "La superlega è una porcheria per come è stata fatta e presentata. Agnelli ha fatto qualcosa di poco chiaro. Le tre squadre italiane aderenti alla Superlega vanno eliminate dal campionato" - Ospiti: Enzo Bucchioni, Antonio Di Gennaro, Leonardo Petri - In studio: Alessandro Santarelli - Maracanà con Marco Piccari e Cinzia Santangeli

Intervistato da TMW Radio, l'opininista Antonio Di Gennaro commenta così la nascita della Superlega: "Si pensa sempre ai ricavi ma nessuno pensa ai costi - ha esordito -. Certi club non fanno mercato da anni. E' un discorso prettamente commerciale. A loro dei tifosi e della meritocrazia non importa nulla. Molte società sono in fallimento, non abbiamo strutture. I soldi incassati non sono stati valorizzati. Dal Pino aveva proposto dei fondi per la Lega di Serie A, ma non li hanno voluti.

Come si potrà mediare? Quelle società andranno a fatturare ancora di più con la Superlega. Comandano loro, sono i maggiori club indebitati fino al collo. Hanno debiti per oltre 6 miliardi. Che debba esserci una riforma generale è appurato. In Italia vogliono più soldi? Ma vanno valorizzati, con strutture, settori giovanili. Servono delle regole".