I personaggi del mondo Inter nati oggi: Arpad Veisz

I personaggi del mondo Inter nati oggi: Arpad VeiszTUTTOmercatoWEB.com
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
giovedì 16 settembre 2021, 07:00Inter Story
di Tommaso De Lorenzis
fonte www.storiainter.com

Il 16 settembre 1896, a Solt (Ungheria), nasceva VEISZ ARPAD

In campo non lascia il segno. Acquistato dall'Alessandria gioca un anno solo (1925/26) disputando 10 incontri con 3 gol fatti.

A fine stagione lascia il calcio giocato e incomincia la sua carriera di allenatore come vice nell'Alessandria. Nella stagione 1926/27 viene chiamato, dal presidente Senatore Borletti, a guidare l'Inter. Resta per due anni consecutivi ottenendo dei buoni ma non eccezionali risultati. Nella stagione 1928/29 lascia il posto di allenatore dell' Inter a Joszef Viola per poi riprenderselo nella stagione successiva, richiamato dal presidente Borletti e ripaga subito la fiducia con la vittoria dello scudetto.

Resta anche nella stagione successiva e poi nel campionato 1931/32 va ad allenare il Bari per poi ritornare, chiamato dal presidente Pozzani, nella stagione 1932/33 conquistando un secondo posto in campionato. Resta anche nella stagione 1933/34, sempre classificandosi al secondo posto, e poi nella stagione 1934/35 lascia definitivamente l'Inter e va ad allenare il Novara. Allena anche il Bologna prima di dover fuggire a seguito delle leggi razziali, istituite nel 1938 in Italia, con la moglie Elena (nata Ilona Rechnitzer, pure lei ebrea ungherese) e ai figli Roberto e Clara a Parigi. Dopo pochi mesi, la famiglia Weisz si trasferì nel piccolo paese olandese di Dordrecht, nei Paesi Bassi. Il tecnico allenò con risultati eccezionali la piccola squadra locale del DFC, oggi FC Dordrecht. In seguito all' occupazione tedesca dei Paesi Bassi, i Weisz vennero dapprima rinchiusi in campi di lavoro e, successivamente, deportati nei campi di sterminio di Auschwitz, dove trovarono la morte.