Accadde nel mondo Inter l’8 agosto: sconfitta in supercoppa italiana

Accadde nel mondo Inter l’8 agosto: sconfitta in supercoppa italiana TUTTOmercatoWEB.com
© foto di Image Sport
lunedì 8 agosto 2022, 07:00Inter Story
di Tommaso De Lorenzis
fonte www.storiainter.com

SUPERCOPPA ITALIANA 2009 - Pechino, 08 agosto 2009

Lazio - Inter 2 - 1

Reti: 63' Matuzalem, 66' Rocchi, 78' Etò'o

Inter: Julio Cesar; Maicon, Lucio, Chivu, Zanetti; Muntari (84' Suazo), Cambiasso, Motta (70' Balotelli); Stankovic (70' Vieira); Etò'o, Milito. A disposizione: Toldo, Cordoba, Santon, Quaresma, Mancini. Allenatore: Mourinho.

Lazio: Muslera; Lichtsteiner, Diakite, Siviglia, Kolarov; Brocchi, Baronio (53' Dabo), Mauri; Matuzalem (81' Cribari); Rocchi (72' Cruz), Zarate. A disposizione: Bizzarri, Radu, Eliseu, Foggia. Allenatore: Ballardini.

Arbitro: Morganti.
Note: spettatori: 50.000 circa, ammoniti: Muntari, Matuzalem, Maicon, Chivu. Recupero: 1' p.t., 5' s.t.

La Lazio batte 2-1 l'Inter in Cina e conquista la Supercoppa Italiana. Eroi a sorpresa Muslera, che da presunto bidone come sembrava dopo le prime uscite italiane si sta dimostrando un portiere più che promettente, Matuzalem e Rocchi, autori dei gol del successo. Il primo firmato Ballardini. All'Inter di Mourinho, che nel secondo tempo ha creato occasioni gol a raffica, resta l'amaro in bocca per un primo gol rocambolesco incassato nel momento migliore, e per aver sprecato un po' troppo sottoporta. Ma sul piano della manovra i nerazzurri hanno convinto. Ed Eto'o (soprattutto) e Milito in avanti hanno funzionato insieme: in prospettiva la coppia promette faville. Ma il presente è la coppa alzata al cielo di Pechino - una grande sorpresa - dalla squadra del presidente Lotito, la cui scelta di tenere fuori squadra De Silvestri, Ledesma e Pandev non ha avuto ripercussioni negative sul campo.

La prima vera occasione della partita è della detentrice della coppa Italia: sinistro di Zarate da fuori area, Julio Cesar para in angolo. L'Inter replica due volte: Muntari solo davanti a Muslera grazie ad un rimpallo sparacchia alto, divorandosi un'occasione. Poi arriva la grande parata di Muslera sul colpo di testa su angolo di un Lucio eccellente sia in copertura che nella veste di incursore. All'intervallo è dunque 0-0.
L'Inter riparte caricando a testa bassa. Stankovic ci prova in tutti i modi, invano. Eto'o approfitta di un errore di Diakite, ma mette fuori di un soffio da posizione defilata, e Muslera si esalta su Milito. Nel primo quarto d'ora della ripresa l'Inter è tambureggiante: Lazio alle corde.
La Lazio nel momento più difficile ha la fortuna e il merito di trovare il vantaggio. Gol di Matuzalem sugli sviluppi di una punizione, dopo un rimpallo sull'uscita di Julio Cesar. Il centrocampista brasiliano segna toccando forse con un braccio, di sicuro con la faccia: rete rocambolesca. La Lazio è cinica. E implacabile. Perchè Mauri lancia in profondità Rocchi, che sorprende sulla corsa Chivu e con un pallonetto ben calibrato sigla il 2-0.

Dabo la combina grossa perdendo palla davanti alla propria area, Vieira serve Eto'o, che segna con un magnifico sinistro al volo. Grande partita del camerunese, che ridà speranza all'Inter. Che ora ricomincia a crederci. Segna con Milito, ma la rete è vanificata dal fuorigioco di Eto'o. L'Inter spinge forte fino alla fine del 5' di recupero. Quando le occasioni continuano a fioccare: Eto'o va vicino alla doppietta su punizione, Muslera para ancora su un colpo di testa di Suazo. Vince la Lazio. Che alza il primo trofeo stagionale.