Accadde nel mondo Inter il 17 agosto: battuto lo Shakhtar in Europa League

Accadde nel mondo Inter il 17 agosto: battuto lo Shakhtar in Europa LeagueTUTTOmercatoWEB.com
© foto di Antonello Sammarco/Image Sport
mercoledì 17 agosto 2022, 06:30Inter Story
di Tommaso De Lorenzis
fonte www.storiainter.com

EUROPA LEAGUE 2019/20 - Düsseldorf (campo neutro), 17 agosto 2020 - semifinale

Shakhtar Donetsk - Inter 0-5

Shakhtar Donetsk: Pyatov, Dodô, Kryvstov, Khocholava, Matviyenko, Marcos Antonio, Stepanenko, Marlos (75' Konoplyanka), Alan Patrick (59' Solomon), Taison, Junior Moraes. A disposizione: Trubin, Dentinho, Tetê, Kovalenko, Maycon, Marquinhos, Bolbat, Pikhalonok, Bondar, Fernando. Allenatore: Luis Castro

Inter: Handanovic, Godin, De Vrij, Bastoni, D'Ambrosio (81' Moses), Barella, Brozovic (85' Sensi), Gagliardini, Young (66' Biraghi), Lukaku (85' Esposito), Lautaro Martinez (81' Eriksen). A disposizione: Padelli, Sanchez, Ranocchia, Borja Valero, Pirola, Skriniar, Candreva. Allenatore: Antonio Conte

Reti: 19' Lautaro Martinez , 64' D'Ambrosio, 74' Lautaro Martinez, 78' e 84' Lukaku

Arbitro: Szymon Marciniak (Polonia); assistenti Pawel Sokolnicki e Tomasz Listkiewicz; IV° uomo William Collum; assistenti VAR Pawel Gil e Tomasz Kwiatkowski

Note: spettatori assenti causa COVID-19; angoli 4 a 1 per l' Inter; ammonito al 58' Taison; recupero pt 1', st 0'

Inizio di gara con le due squadre che si rispettano e si controllano a vicenda. Con il passar dei minuti l' Inter aumenta il proprio pressing e al 19' passa in vantaggio: lo Shakhtar tenta di ripartire dalla propria area di rigore con l' Inter che pressa alto e che costringe Pyatov al rinvio, pallone conquistato da Barella il quale si porta sulla fascia e lascia partire un perfetto traversone verso l' area avversaria, Lautaro Martinez si fionda sulla sfera, anticipa Kryvtsov e di testa la mette in rete. Lo Shakhtar tenta di reagire e intensifica il possesso palla che però non porta alcun frutto e anzi è l' Inter, al 26', a farsi pericolosa con Barella che traversa in area dove Lukaku scivola e manca l' impatto col la palla. Passano pochi secondi e traversone di Young, pallone in area piccola dello Shakhtar dove D' Ambrosio e Lukaku, disturbandosi a vicenda, non riescono a spingerla in gol. Al 34' Barella entra in area avversaria e tira di destro, pallone centrale e Pyatov respinge in calcio d' angolo. Al 44' la prima conclusione da parte dello Shakhtar verso la porta di Handanovic, è Marcos Antonio a farsi largo a limite dell' area nerazzurra, tiro e pallone alto sulla traversa. Il secondo tempo è iniziato da tre minuti e clamorosa occasione per l' Inter: Lautaro Martinez conquista il pallone nella metà campo avversaria e, vedendo Pyatov fuori dalla porta, tira dai 35 metri a pallonetto, Pyatov è lestissimo e con un bel tuffo all' indietro riesce a deviare la sfera in calcio d' angolo. Al 51' Young lancia Lukaku il quale entra in area e tira di destro sul palo più lontano, pallone che non gira abbastanza e sfera che sfiora il palo a Pyatov battuto. Al 62' giunge l' unica palla gol dell' intero incontro per lo Shakhtar: lungo traversone e pallone che giunge sulla testa di Junior Morales che, incredibilmente solo, conclude centralmente consentendo la parata ad Handanovic. Passano due minuti e l' Inter si conquista un calcio d' angolo, batte Brozovic, colpo di testa di D' Ambrosio e pallone in rete per il raddoppio nerazzurro. Lo Shakhtar subisce il colpo e al 74' l' Inter porta a tre i gol con Lautaro Martinez il quale controlla la sfera al limite dell' area e di destro batte l' incolpevole Pyatov con un preciso rasoterra. Al 78' caparbia azione di Lautaro Martinez il quale recupera palla al limite della area avversaria e lancia per Lukaku che controlla di destro e batte di sinistro, pallone sul palo opposto e Inter che segna il quarto gol. All' '83 palla a Lukaku il quale si auto lancia, supera in velocità Khocholava e arrivato in area tira un preciso rasoterra tra le gambe di Pyatov, Inter 5 Shaktar 0. Gli ultimi minuti passano veloci, nessun minuto di recupero concesso e il sig. Marciniak fischia la fine dell' incontro, Inter in finale di Europa League.